Frutta e semi per le farine più “in”…

Frutta e semi per le farine più “in”…

A tavola c’è sempre più spazio per le farine “alternative” a quella di frumento. Sugli scaffali del supermercato sono comparse di recente anche le farine ricavate dalla macinazione di ortaggi, frutta e semi. Hanno un aspetto simile a quella tradizionale di grano, ma un sapore particolare, ideale per dare un tocco speciale a impasti, focacce, dolci.

Negli ultimi tempi sono riuscite a conquistare anche gli chef. Stefano Barbato, per esempio, usa la farina di mandorle per preparare i dessert, mentre Sergio Maria Teutonico utilizza quella di banane come ingrediente delle polpette.

  • «Dal punto di vista nutrizionale le farine ottenute esclusivamente da ortaggi, frutta e semi sono naturalmente gluten free», spiega la dottoressa Nicoletta Bocchino, biologa nutrizionista a Brindisi. «Chi soffre di celiachia deve però controllare in etichetta che non siano prodotte in stabilimenti dove vengono trattati altri cereali contenenti glutine: il rischio di contaminazioni non va infatti sottovalutato».

Ecco una mini guida alla scelta.

1) LA BANANA DÀ ENERGIA
Ricavata dai frutti essiccati e macinati, è una grande alleata per chi fa sport. «Contiene buone quantità di magnesio e potassio, preziosi per il funzionamento dei muscoli e per contrastare la stanchezza. Inoltre, apporta tanti carboidrati a rapido assorbimento, ideali per ricavare energia prontamente disponibile», afferma la dottoressa Bocchino.

2) LA FRUTTA SECCA DIFENDE IL CUORE
Le farine ricavate dalla macinatura della frutta a guscio o di semi oleosi sono ricche di acidi grassi essenziali e di preziosi antiossidanti che proteggono la circolazione, abbassando trigliceridi e pressione.

«La farina di noci e quella di nocciole sono un concentrato di grassi “buoni” Omega 3 indispensabili per mantenere elastiche le pareti dei vasi sanguigni. Quelle di mandorle, di pistacchi e di anacardi assicurano soprattutto una buona quantità di vitamina E, che mantiene giovani le arterie, ma bisogna consumarle con moderazione. Rispetto a quella di noci e di nocciole contengono maggiori quantità di Omega 6.

Anche la farina di semi di lino è ricca di potenti antiossidanti, tra cui i flavonoidi, che aumentano il livello del colesterolo “buono” (o Hdl), considerato lo spazzino delle arterie», spiega l’esperta.

3) GLI ORTAGGI POTENZIANO LE DIFESE
«La farina di zucca, quella di carota e quella di patate, ricavate dalla macinatura della polpa essiccata di questi ortaggi, hanno un’elevata concentrazione di minerali, tra cui calcio, potassio e magnesio, fondamentali per il buon funzionamento dell’organismo», afferma la dottoressa Bocchino.

«Quella di zucca e di carote, in particolare, hanno ottime proprietà antiage. Sono ricche di vitamine A e C, che contrastano l’invecchiamento dei tessuti, ostacolando l’azione dannosa dei radicali liberi. Quella di patate invece è una buona fonte di vitamine del gruppo B, in particolare di vitamina B1 e B6, utili per rafforzare le difese dell’organismo e favorire la salute del sistema immunitario», conclude la nostra esperta.

 

Fonte: un articolo di Angela Altomare , tratto da Starbene, 12/03/19
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/banana-la-banana-sfondo-cibo-frutta-5322093/

Farina di Quinoa - Senza Glutine
Farina di Quinoa – Senza Glutine
5,52 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us