Cavolfiore: ricco di iodio e favorisce l’eliminazione delle tossine!

Risultati immagini per cavolfiore
Fonte immagine: https://www.lacucinaitaliana.it/topic/cavolfiore/

Perché fa bene

  • È ricco di iodio, un minerale che stimola la tiroide e, di conseguenza, tutte le funzioni dell’organismo, a cominciare dal metabolismo. È quindi utilissimo se devi perdere qualche chilo: ti fa bruciare più grassi e più zuccheri (ecco perché è consigliato anche se devi tenere la glicemia sotto controllo).

L’abbinamento ok Prova a consumare il cavolfiore insieme al pesce di mare, entrambi cucinati al vapore per evitare che lo iodio si disperda nell’acqua di cottura, e a una ciotolina di frutti di bosco. Dopo un paio d’ore sentirai una sensazione di fastidio alla gola, segno che la ghiandola è stata attivata.

  • Questo pasto ha poi un altro effetto: aumenta la diuresi (sempre per l’azione della tiroide) e favorisce l’eliminazione delle tossine.

Il consiglio in più Per attenuare il cattivo odore che il cavolfiore libera durante la cottura aggiungi una fetta di pane imbevuta di aceto all’acqua in ebollizione. Non mangiare questo ortaggio più di 2-3 volte alla settimana.

Un consumo eccessivo finisce con il rallentare, anziché accelerare, l’attività tiroidea.

La scelta giusta Quando lo acquisti, controlla che abbia la testa soda e compatta e che le sue foglie siano brillanti. Ci sono anche varietà di cavolfiori gialle, per la presenza di caroteni; viola, per gli antociani; verdi, per la clorofilla: tutte sostanze che ti aiutano a rimanere in forma.

 

Fonte: estratto da un bel servizio di Roberta Piazza su Starbene 18/01/16 – con la consulenza della dott.ssa Anna D’Eugenio, medico dietologo




Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us