Zenzero: per consumarlo fresco basta lavarlo o bisogna sbucciarlo?

Risultati immagini per zenzero

 

Lo zenzero è entrato a far parte da qualche anno della nostra alimentazione, non tanto in relazione al suo sapore, che essendo così intenso può anche non essere gradito, ma in virtù delle sue proprietà terapeutiche, tra le quali l’azione come antidolorifico naturale.

Ecco le risposte ai suoi quesiti:

1.  non è necessario sbucciarlo, basta semplicemente lavarlo accuratamente;
2. essendo molto duro, la preparazione della tisana deve prevedere il metodo della bollitura; va poi lasciato in infusione per qualche minuto;
3. lo zenzero si può trovare in diverse forme, ma la soluzione migliore rimane quella del prodotto puro e integro, non lavorato, lo si può trovare in quasi tutti i supermercati ormai e nei negozi specializzati. È comunque abbastanza duttile, quindi ci si può sbizzarrire a piacimento per il suo utilizzo; lo si può anche sminuzzare o tritare su diverse pietanze.

Per quanto riguarda i rimedi naturali, quali, ad esempio, integratori alimentari, prodotti fitoterapici e similari, è sempre meglio rivolgersi a un professionista per la consulenza e acquistarli presso erboristerie o farmacie specializzate.

Poiché lo zenzero tende a fluidificare il sangue, potrebbero verificarsi episodi spiacevoli come l’epistassi (perdita di sangue dal naso), se associato a cardioaspirina.

 

Fonte: la risposta di Giuseppe Altamore, direttore di Benessere (novembre 2018) ad un suo lettore

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us