Cosa conosci delle carote?

Risultati immagini per carote

Sembra che le prime varietà di carote furono coltivate in Afghanistan più di 5.000 anni fa; arrivarono poi in Europa portate dagli Arabi.

Il loro colore all’epoca non era però l’arancio, ma il viola. Venne cambiato in Olanda per omaggiare la dinastia regnante degli Orange.

Le varietà

  • Quelle presenti sul mercato sono diverse e si distinguono in base a tre criteri. Il primo è la dimensione, che può essere corta (massimo 6 cm), mezzana (massimo 12 cm) o massima (oltre i 12 cm). Il secondo è il periodo di raccolta: vengono chiamate “precoci”, medie e tardive. Possono poi avere colori molto diversi, dal giallo al viola, che apportano sostanze diverse in base alla differenza cromatica.

L’acquisto

  • Controllate che siano sode e consistenti, mai mollicce. Preferite quelle che hanno una forma regolare e non bitorzoluta, indice di una buona coltivazione. Scegliete poi quelle sottili perché più tenere e prive della parte centrale legnosa, meglio ancora se hanno ancora il ciuffo, da cui potrete controllare meglio la freschezza.

La pulizia

  • Si tratta di un’operazione molto semplice: private le carote delle due estremità, poi della buccia: per evitare sprechi, usate un pelapatate. Potete anche non sbucciare quelle novelle, per via della loro buccia sottile.

 

A questo link, tantissime ricette a base di carote.

 

Fonte: Vero Cucina, maggio 2015

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *