Vitamina D, carenza ed eccesso…

Risultati immagini per vitamina d

Le cause delta carenza possono essere malassorbimento, accentuate perdite e scarsa attivazione. Il metabolismo della vitamina D coinvolge dall’intestino, al fegato fino al rene. Se questi organi non hanno piena funzionalità, si può incorrere in una carenza della vitamina D dovuta ad un malassorbimento.

Patologie renali, epatiche o legate a un malfunzionamento dell’intestino come celiachia o morbo di Chron o una fibrosi cistica ne accentuano un malassorbimento. La perdita invece è dovuta all’azione di alcuni farmaci quali gli antiepilettici, i glucocorticoidi, gli antirigetto, i retrovirali, la rifampicina (o rifadin un antibiotico)e l’iperico perforato.

E una scarsa attivazione si può avere sia per un’eccessiva obesità che può creare una sorta di “intrappolamento” della vitamina D nella massa adiposa impedendo così il normale iter all’interno del nostro organismo; ma soprattutto una limitata esposizione ai raggi solari diretti. Si ricorda infatti che il 90% della vitamina D viene sintetizzata.

La prolungata esposizione ai raggi solari non determina una sindrome da eccesso che può verificarsi solo per un errore nell’integrazione protratto per settimane.

Fonte: tratto da un articolo della dietista Sara Pappalardo su Verde Età, maggio/giugno 2016

Vitamin D 400 U.i. - Salute delle Ossa
Vitamin D 400 U.i. – Salute delle Ossa
7,99 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *