Un vero alleato della dieta: l’assenza di burro nell’alimentazione può predisporre all’aumento di peso!

Risultati immagini per burro

“Anche se li escludiamo dal menù, i grassi – in particolare quelli del burro – sono comunque fabbricati dal nostro organismo, il quale tende a mantenerne una riserva stabile. Se la dieta contiene sia zuccheri sia grassi, questi ultimi rallentano l’assorbimento dei carboidrati in modo che l’insulina non venga eccessivamente stimolata e non si abbia un eccessivo stoccaggio di grassi nelle cellule adipose” spiega il dottor Uliano.

Cibi molto calorici, ricchi soltanto di zuccheri che non apportano sostanze nutritive, fanno insorgere senso di sazietà più lentamente e, soprattutto, stimolano l’insulina, un ormone che induce la trasformazione dei carboidrati in grassi.

  • La formula migliore per mantenere in forma la nostra silhouette è quella di bilanciare grassi anche di origine animale come il burro, carboidrati e ovviamente proteine che concorrono alla formazione della massa muscolare.

Le dosi corrette:

  • non bisogna superare i 50-60 g di lipidi vegetali e animali e il burro non dovrebbe superare i 10-12 g quotidiani. Dobbiamo essere consapevoli che i grassi di origine animale possono essere presenti in forma nascosta anche in altri cibi, come i biscotti, che consumiamo nel corso della giornata.

 

Fonte: tratto da un bel servizio di Maria Angela Masino su Più Sani Più Belli, marzo 2017 – con la consulenza del professor Roberto Uliano

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us