Come tenere sotto controllo gli zuccheri: 5 cose da non fare!

Risultati immagini per olio d'oliva extravergine

Vuoi imparare a tenere sotto controllo gli zuccheri? Ecco 5 cose da NON fare!

1) Non abolire i grassi
I lipidi ostacolano lo svuotamento gastrico: così rallentano la digestione e l’assorbimento dei carboidrati. Ecco perché scegliere alimenti che contengono grassi (come il latte intero rispetto a quello scremato), usare le giuste dosi di condimenti (in particolare l’olio extravergine di oliva) e aggiungere semi oleosi ai piatti (come noci e arachidi) abbassa il carico glicemico di un pasto.

2) Non bere solo un caffè al risveglio
Dopo il lungo digiuno notturno, l’organismo ha bisogno della giusta dose di energia. Altrimenti al primo pasto cercherà di assorbire più nutrienti dagli alimenti, zuccheri compresi.

3) Non mangiate la pizza con la birra
Margherita & co. hanno un alto indice glicemico, che cresce ancora di più a causa dell’alcol e del maltosio contenuti nella birra.

4) Non scegliere i cereali al mattino
Fare colazione con i cereali raffinati innalza subito la glicemia. Per ridurre questo meccanismo, aggiungi un paio di cucchiai di crusca d’avena o di semi di lino tritati, oppure opta per i cereali integrali. In questo modo fai il pieno di fibre, che rallentano l’assorbimento del glucosio abbassando l’indice glicemico dei cereali.

5) Non esagerare con i succhi
Rispetto alla frutta al naturale quella “da bere” ha un impatto peggiore sulla glicemia. E questo succede sia perché perde molte fibre (che rallentano l’assorbimento degli zuccheri) sia perché l’indice glicemico del fruttosio (lo zucchero della frutta) aumenta quando è in forma liquida.

 

  • Ps: a questo link, trovi 5 cose che invece puoi (e devi) fare per tenere sotto controllo gli zuccheri

 

Fonte: tratto da un articolo di Manuela Soressi su Donna Moderna, 30/08/16 – Con la consulenza del dottor Andrea Ghiselli, dirigente di ricerca del Centro Alimenti e Nutrizione

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us