Spesso mi concedo uno spuntino a base di semi e frutta secca. Ho letto che fanno bene all’organismo, ma non bisogna eccedere nel consumo. Mi può indicare le quantità corrette da assumere?

Risultati immagini per frutta secca

Numerosi studi confermano che semi oleosi e frutta secca con le loro proprietà venefiche proteggono da malattie cardiovascolari e processi infiammatori.

Semi e frutta secca sono simili come apporto calorico (600-680 calorie ogni 100 g), ma possiedono differenti peculiarità nutrizionali che rendono la loro scelta una soluzione per esigenze diverse, in generale, sono ricchi di sali minerali tra cui magnesio, potassio, calcio e ferro, oligoelementi tra cui selenio, zinco e rame e vitamine come la A, la E e quelle del gruppo B.

  • Inoltre, contengono grassi “buoni” polinsaturi (omega 3 e 6), proteine e fibra.
  • Possono essere consumati nella giornata come spuntino o ai pasti principali, il quantitativo ideale dipende dal contesto alimentare e dallo stile di vita.

Volendo dare una indicazione, una porzione media corrisponde a 30 g (25-40 g stanno nel palmo della mano) e la frequenza di consumo settimanale è di circa 5 volte.

 

Fonte: una risposta della dottoressa Paola Caminiti, nutrizionista-medico esperta in omotossicologia, medicina a indirizzo estetico a Milano e Saronno (Va) – Viversani e Belli, 24 marzo 2017

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us