Semi di chia: un pieno di calcio e omega-3!

Risultati immagini per semi di chia
1 cucchiaio di semi di chia apporta 3 g di proteine e 7 g di carboidrati

Un superfood piccolo e molto potente, già conosciuto dagli Aztechi, che lo consideravano importante quasi quanto il mais.

Sono i semi oleosi della Salvia hispanica, pianta erbacea diffusa in Centro e Sudamerica che fa parte della grande famiglia delle Lamiaceae, ovvero la stessa del rosmarino, della menta e della lavanda. Da qualche tempo i semi di chia si trovano sugli scaffali dei negozi bio e dei supermercati più forniti anche in Italia, accanto ai semi di lino e a quelli di sesamo.

UN CONCENTRATO DI SALUTE
I semi di chia sono caratterizzati da un elevato contenuto di fibre solubili e insolubili, proteine, antiossidanti, vitamine, sali minerali, acidi grassi essenziali (omega-3 e omega-6) e, soprattutto, contengono più calcio del latte: ben 177 mg ogni 100 g, cioè il 18% del fabbisogno giornaliero.

COME UTILIZZARLI?
Molto piccoli, croccanti e dal sapore neutro, i semi di chia si possono aggiungere direttamente a macedonie e muesli, mescolarli agli impasti di pane e focacce o unirli a frappè, smoothies, budini e zuppe, perché a contatto con i liquidi si gonfiano e agiscono da efficace addensante. Se non avete voglia di cucinare, però, nessun problema: basta assumerne 2 cucchiai al giorno a mo’ di integratore alimentare e il vostro organismo ringrazierà.

IL CONSIGLIO
I semi di chia possono sostituire le uova negli impasti di torte, muffin e biscotti: a 1 uovo corrispondono circa 60 g di gel di semi di chia, che si ottiene facendo riposare per 1 ora 1 cucchiaio di semi in 70 ml di acqua fredda.

 

Fonte: Sano&Leggero (in collaborazione con Mela Rossa), novembre 2016

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us