Olive verdi e nere: una sana abitudine quotidiana!

Risultati immagini per olive

Il consumo di olive in Europa è costantemente in aumento non solo perché da esse si ricava l’olio, ma anche perché si consumano come aperitivo, negli antipasti, nelle insalate, nei primi, nei secondi e nei prodotti da forno. È quindi opportuno saper valutare l’apporto nutrizionale, calorico e salutistico di questo prezioso ingrediente per inserirlo in modo equilibrato nel menu giornaliero.

Il valore nutrizionale delle olive è di tutto rispetto, soprattutto per il loro contenuto di grassi monoinsaturi.

La percentuale di grasso nelle olive varia mediamente dal 15 per cento delle olive verdi al 25 per cento delle olive nere. Le olive contengono inoltre buone quantità di antiossidanti (polifenoli, betacarotene, vitamina E oltre a ferro, calcio, potassio, magnesio e sodio).

La percentuale di sodio (“sorvegliato speciale” per chi soffre di ritenzione idrica e cellulite ma anche di ipertensione) varia in funzione del tipo di lavorazione: è maggiore nelle olive conservate in salamoia o sotto sale rispetto a quelle cotte al forno. Le olive contengono inoltre apprezzabili quantità di fibre (3-4%) e modeste quantità di proteine (1 -2%) e di zuccheri.

Rassodano e riducono i grassi circolanti

I grassi monoinsaturi (75% circa del totale) e i polinsaturi (10% del totale) presenti nelle olive tendono ad abbassare il colesterolo totale e a innalzarne la frazione buona (HDL), prevenendo cosi la formazione delle placche aterosclerotiche e più in generale le malattie cardiovascolari.

  • Le olive, quelle nere in particolare, sono ricche di composti antiossidanti e acidi grassi che hanno proprietà idratanti nei confronti della pelle. La vitamina E poi, che ha dimostrato di proteggere la pelle dai raggi UVA, fornisce un aiuto contro il suo invecchiamento precoce.

Si può approfittare di questi benefici applicando un po’ di olio di oliva sulla pelle per 15 minuti prima di fare la doccia o il bagno. Sono una buona fonte di fibra che, se presente nelle giuste dosi, migliora il movimento intestinale ed apporta benefici al processo digestivo.

Le varietà di olive sono moltissime, basti pensare che solo in Italia ne esistono circa 400.

 

Fonte: We Veg, settembre 2016

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us