Le verdure surgelate sono meno nutrienti rispetto a quelle fresche?

Risultati immagini per verdure surgelate

La risposta a questa domanda non è affatto scontata. Se per fresche intendiamo le verdure appena raccolte e consumate la risposta è affermativa. Sembra, infatti, che la perdita di nutrienti inizi già dal primo minuto dalla raccolta, quindi la verdura colta e mangiata ci fornisce il massimo dei suoi nutrienti di partenza.

  • Ma la maggior parte della gente acquista la verdura nei supermercati o al mercato. Così dalla raccolta può trascorrere qualche giorno prima dell’acquisto da parte dei consumatori e spesso è conservata in frigo qualche altro giorno prima di essere mangiata.
  • A tale riguardo una ricerca di qualche anno fa dell’Institute of Food britannico ha dimostrato che le verdure surgelate sono più ricche di nutrienti (soprattutto vitamine) rispetto a quelle acquistate fresche.

Il rapido processo di raffreddamento a meno 18 gradì, infatti, non danneggia i nutrienti anzi ne arresta il deterioramento.

È questo un motivo valido per preferire le verdure surgelate? Assolutamente no, i ricercatori dell’Inran (Istituto riserva alimenti e nutrizione), ente pubblico adesso soppresso, si affrettarono a precisare che i due tipi di verdure sono sostanzialmente equivalenti, l’importante è mangiarli. Le linee guida alimentari ci dicono, infatti, che dovremmo assumere almeno 30 grammi di fibra al giorno e il consumo di una porzione abbondante di verdure sia a pranzo che a cena è fondamentale per raggiungere questo valore.

Il vero rischio per la salute è non mangiare verdure a sufficienza, non il fatto che siano surgelate o meno. Purtroppo in Italia il consumo giornaliero è insufficiente, specialmente nei bambini e negli adolescenti.

 

Fonte: una risposta di Massimiliano Matteoni, su Nuovo Consumo, novembre 2016

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *