Un trionfo di sapori lunigianesi all’Appennino gastronomico

Fosdinovo (MS)

Agriturismi e produttori conquistano i primi posti.

Con i ravioli di trota della Valle del Lucido, presentati con patate locali, crema di cipolle di Treschietto e formaggio vaccino fresco di Cormezzano, l’agriturismo ‘La Burlanda, autentica oasi di benessere in mezzo a viti ed ulivi, si è aggiudicato il 1° posto nell’annuale competizione «Appennino Gastronomico-Menù a Km 0», per l’area Mab-Unesco.

Il progetto è stato patrocinato dalla Coldiretti, con l’obiettivo di accorciare la filiera agro-alimentare, avvicinando i produttori locali ed i consumatori, in collaborazione con Alma, scuola internazionale di cucina italiana, con l’intento di qualificare le peculiarità agro-alimentari dell’Appennino, al fine di proporre un cibo sano e buono e che dia valore a chi lo produce e a chi lo trasforma.

  • Quest’anno l’edizione «Menù a Km 0» è stata allargata a tutta la riserva Mab-Unesco dell’Appennino Tosco Emiliano, pertanto numerosi, a vario titolo e per diverse categorie, sono stati i ristoratori e produttori premiati residenti nelle province di Parma e Reggio Emilia, qualcuno anche della limitrofa Garfagnana.

Oltre al 1° premio (vinto dall’Agriturismo ‘La Burlanda’), hanno vinto: l’Osteria Ca’ del Gallo, l’Agriturismo Podere Conti, l’Agriturismo Al Vecchio Tino, l’Azienda Boschetti Giancarlo (categoria produttori).

Sintesi dell’articolo di Roberto Oligeri, fonte La Nazione, 31 marzo 2016

La redazione di Alimentazione Sana consiglia il libro: La via del Volto Santo. A piedi in Lunigiana e Garfagnana

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *