Oggi parliamo di catalogna…

È una varietà di cicoria (come il radicchio rosso e l’insalata belga) dal gusto piacevolmente amarognolo. Raccolte a cespi, le sue foglie lunghe (fino a 50 cm), strette e frastagliate si gustano lessate. Per torte salate e altre preparazioni, la catalogna sostituisce spinaci o bietole, entrambi di gusto più dolce.

In commercio si trova anche un’altra tipologia, con cespi al cui interno si sviluppano grossi germogli croccanti (le cosiddette “puntarelle”, molto diffuse nella cucina del Sud) che si gustano crudi in insalata, conditi con olio, aglio, aceto e alici.

Piccole curiosità: come tutti gli ortaggi amari, la catalogna favorisce la digestione perché contiene sostanze che stimolano l’attività dello stomaco.

Il consiglio dello chef è ottima anche nel risotto, sfumato con 1/2 bicchiere di vino bianco e condito alla fine con ricotta di pecora.

Fonte: Guida Cucina, gennaio 2013

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *