Il condimento riabilitato: al burro non si deve rinunciare…

«Il burro è un elemento fondamentale della dieta mediterranea, e fa parte del capitale nutrizionale del nostro Paese». Parola di Pierluigi Rossi, medico specialista in Scienza dell’alimentazione.

  • «L’importanza del burro — aggiunge Rossi — sta nel complesso molecolare lipidico, cioè in quella parte che in passato era demonizzata. Serve per la crescita e integrità delle cellule dell’intero organismo. Ad esempio è uno dei pochi alimenti a contenere la vitamina D, oggi definita un ormone, che agisce sull’integrità delle ossa e ha un ruolo cruciale per il sistema immunitario».

«Mangiare burro pensando solo al colesterolo è una scelta sbagliata — aggiunge Rossi —. Una porzione di 10 grammi contiene 24 milligrammi di colesterolo, pari all’8% della dose giornaliera consigliata di colesterolo alimentare, pari a 300 mg. Il colesterolo è la molecola che il sole trasforma sulla pelle in vitamina D, regina delle ossa e del sistema immunitario. L’organismo a ogni età ha bisogno di colesterolo e, se non lo si introduce con l’alimentazione, il fegato viene stimolato a produrne di più».

Fonte: La Nazione, 15/11/15

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *