Marmellate: si preparano così!

 

Scelta la frutta, la si lava, si monda, si snocciola e si taglia a pezzetti. Poi la si mette nella pentola con lo zucchero e una tazzina da caffè di acqua per ogni kg di frutta. Si lascia bollire a fuoco dolce fino a quando la superficie comincia a tremolare, togliendo con una schiumarola le impurità che vengono a galla.

La cottura prosegue fino a raggiungere il punto di gelificazione, ossia 105°C. Per verificare il grado di cottura senza ricorrere al termometro, si versa una goccia di preparato su un piatto tenuto in frigo: la cottura è giusta se la confettura scivola lentamente.

  • Per fare cuocere 3 kg di confettura servono circa 2 ore, ma si possono accorciare i tempi usando preparati a base di pectina (un gelificante naturale), che consentono di ridurre a soli 3 minuti la bollitura, conservando meglio il sapore e il colore della frutta.

Raggiunta la consistenza desiderata, la confettura va versata ancora calda in vasetti sterilizzati, lasciando ½ cm di spazio libero. I barattoli vanno chiusi immediatamente e lasciati raffreddare capovolti, per almeno 5 minuti. Appena si sono raffreddati, vanno messi in un luogo fresco, possibilmente al buio.

Etichettateli indicando la data: le confetture fatte in casa devono essere consumate entro un anno.

Fonte: News, settembre 2010

Acquista Online su SorgenteNatura.it<

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *