Germe di grano, per una linea sana….

germe_di_granoAggiunto in scaglie o in polvere a qualsiasi piatto, oppure, come condimento in sostituzione dell’olio, il germe di grano assicura un’integrazione eccezionale di tutti i nutrienti.

Sposali con i legumi: è con i legumi che, dal punto di vista nutrizionale, esprime tutte le sue potenzialità: non per niente la cucina orientale lo usa spesso come condimento nelle ricette a base di piselli, fave e cereali.

Il piatto più completo: per questo il germe di grano è l’ideale per una dieta equilibrata e completa: perché contiene proteine nobili molto simili a quelle di origine animale (le più pregiate), come: miosina, globulina, glutenina.

  • Così, se abbiniamo in un piatto di germe di grano alle verdure, per esempio, riforniremo il nostro organismo di tutto ciò che gli serve: protidi, lipidi e carboidrati, cioè proteine, grassi e zuccheri.

L’olio è anticolesterolo: si ottiene dalla spremitura del germe di grano eseguita a freddo in modo da non alterare i principi nutritivi attivi; offre tutti i benefici della vitamina E contro l’invecchiamento cellulare, agisce in modo salutare sulla produzione di ormoni, protegge il cuore con i suoi acidi grassi (oleico e linoleico) e con la lecitina anticolesterolo.

ossigeno alle cellule e permette di conservare un’ottima forma fisica, perché dà energia senza appesantire; può essere inserito nella dieta come integratore alimentare in perle o liquido.

Più vitamine e sali minerali: mentre mangi fai il pieno di vitamine e sali minerali, il germe di grano, infatti, assicura fosforo (che aumenta la concentrazione), magnesio (migliora la resistenza fisica), molibdeno (che regola la sintesi delle proteine e la trasformazione di grassi e carboidrati in energia).

Contiene, inoltre, le preziose vitamine del gruppo B e in particolare la B6, che potenzia l’azione del magnesio.

Fonte: Starbene, luglio 2007

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *