Pentola a pressione sul fuoco. Perché la cottura è così rapida?

original_pentola-a-pressioneIL TEMA: pochi sanno che la pentola a pressione fu inventata e brevettata nel lontano 1679 dal francese Denis Papin, come macchina a vapore per ‘rendere nella cottura più morbide e digeribili anche le carni più dure’.

Allora non ebbe successo e fu dimenticata.

Conquistò il mercato, invece, negli anni ’50, grazie al vantaggio di ridurre notevolmente i tempi di preparazione dei cibi e, quindi, di risparmiare sul tempo e sul consumo di gas.

Ma perché la pentola a pressione cuoce più velocemente? A) Concentra il calore del fornello. B) Aumenta la temperatura di cottura. C) Ammorbidisce il cibo con la pressione.

LA SOLUZIONE: sono le leggi dei gas e in particolare l’Equazione di Van der Walls a spiegare la fisica della pentola a pressione. In parole povere, l’aumento controllato della pressione in pentola (dovuto al coperchio sigillato e all’esistenza di una valvola che limita l’uscita del vapore), permette di raggiungere temperature più elevate all’interno della pentola.

In questo modo tutti i cibi possono cuocere più velocemente.

Per esempio, un aumento in pentola del doppio della pressione, porta l’acqua a bollire a circa 120°C e il cibo a cuocere a quella temperatura, quindi, più rapidamente.

La risposta giusta è la B).

Fonte: La Nazione, 27 settembre 2015

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *