Crema fredda di barbabietole

CREMA-DI-BARBABIETOLA-ROSSAIngredienti per 4 persone:

  • 3 barbabietole medie
  • 3 cipollotti
  • 2 gambi di sedano
  • 300 ml di brodo vegetale
  • 60 g di spinaci novelli
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 200 g di yogurt magro
  • menta fresca in foglie
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 30 g di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • sale
  • crostini di pane (facoltativo)

Peliamo e tagliamo a pezzetti la barbabietola; mondiamo, sbucciamo e tritiamo finemente i cipollotti; mondiamo i gambi di sedano, eliminiamo i filamenti lungo le costole e tagliamoli a dadini.

Scaldiamo 20 g d’olio in una casseruola, uniamo 2/3 del trito di cipollotti e 2/3 dei dadini di sedano.

Rosoliamo per 1 minuto a fiamma moderata, uniamo la barbabietola e mescoliamo per insaporire; versiamo il brodo, copriamo e cuociamo per 15 minuti dal momento in cui inizia a bollire.

Trascorso il tempo di cottura, versiamo il tutto nel bicchiere del frullatore, uniamo l’amido di mais e frulliamo sino a ottenere una crema fluida.

Riversiamo la crema nella casseruola, regoliamo di sale e addensiamo per 5 minuti sul fuoco medio, girando con un cucchiaio di legno.

Spegniamo il fuoco, versiamo la crema in una terrina e lasciamo raffreddare, girando la preparazione ogni tanto per evitare che si formi la pellicola in superficie; quando la crema di barbabietola arriverà a temperatura ambiente, riponiamola in frigorifero a raffreddare.

Laviamo e sgoccioliamo gli spinacini, mettiamoli in una ciotola, uniamo i dadini di sedano e il trito di cipollotti rimasti, quindi, incorporiamo lo yogurt, le foglie spezzettate di menta, l’olio rimasto e il succo di limone e mescoliamo bene.

Tostiamo i semi di cumino in una padellina e pestiamoli leggermente nel mortaio.

Suddividiamo la crema fredda nelle fondine individuali, guarniamo con l’insalatina di yogurt e spinaci, cospargiamo con il cumino pestato e serviamo a piacere con crostini di pane.

Fonte: Pollice Verde, n° 69/2014

La redazione di Alimentazione Sana consiglia il libro: Crudo o Poco Cotto 

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us