Pesce spada con burro all’aneto e paprica

tranci-di-pesce-spadaIngredienti per 4 persone:

  • 4 fette di pesce spada (circa 150 g ciascuna)
  • 1 mazzetto di aneto
  • 1 scalogno
  • 1 lime
  • ½ cucchiaino di paprica dolce
  • 30 g di burro
  • sale
  • 220 calorie a porzione

Eliminate l’eventuale pelle dalle fette di pesce spada, lavatele velocemente, asciugatele e salatele da entrambi i lati.

Mettete in una ciotola il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lavoratelo con la punta delle dita, fino a ridurlo in crema, quindi, aggiungete qualche goccia di succo di lime, 1 cucchiaio colmo di aneto tritato, 1 pizzico di sale e la paprica; mescolate con un cucchiaio di legno, fino a ottenere un composto omogeneo.

Disponete le fette di pesce spada sulla griglia bel calda e cuocetelo per 2-3 minuti; giratelo con una spatola facendo attenzione a non romperlo e cuocetelo per altri 2-3 minuti dall’altro lato.

Spalmate il burro aromatico preparato sulle fette di pesce spada, mettetele di nuovo sulla griglia e proseguite la cottura per altri 2 minuti; servite con il lime rimasto.

Consiglio: in alternativa al pesce spada, potete usare anche il tonno fresco, se invece, volete preparare un piatto economico, scegliete il palombo (oppure lo smeriglio). Per riconoscere il pesce spada da altri pesci simili meno pregiati, controllate che le fette presentino al centro il caratteristico disegno a ‘X’, più scuro.

Fonte: In Tavola, luglio 2011

La redazione di Alimentazione Sana consiglia il libro: Pesce spada di Sicilia – Massimo Palumbo

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *