Qual è la differenza fra i prodotti biodinamici e biologici?

Entrambi sono coltivati usando esclusivamente sostanze di origine naturale e con delle tecniche agricole rispettose dei cicli del terreno e delle piante.

L’agricoltura biodinamica, messa a punto a fine ‘800 dal filosofo austriaco Rudolf Steiner, ha regole molto più restrittive.

  • Si basa su una visione spirituale della natura, considerata un organismo vivente autosufficiente, che va messo in condizione di produrre piante sane utilizzando speciali preparati omeopatici, ottenuti miscelando letame, polvere di quarzo e derivati vegetali.

Inoltre, per tutte le lavorazioni del terreno un’importanza fondamentale è attribuita alla posizione degli astri (in particolare della Luna), identificata seguendo uno specifico calendario astronomico.

L’organismo che verifica il rispetto degli standard stabiliti per l’agricoltura biodinamica è la Demeter Italia (puoi trovare il marchio sulle confezioni. Ma tutte le aziende devono anche attenersi al Regolamento comunitario 834/2007, lo stesso che vale per l’agricoltura biologica.

In termini nutrizionali, il risultato di questi due metodi di coltivazione è analogo: permettono di produrre cibi ricchi di nutrienti, in particolare di vitamine, saporiti e privi di residui chimici.

 

Un Guest post della dottoressa Sara Ciastellardi, medico nutrizionista e omeopata – tratto da Starbene, 1 giugno 2015

 

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us