Gran pinzimonio cotto e crudo alle 4 salse

gran-pinzimonio-cotto-e-crudo-alle-4-salse-preparazione-357x477Ingredienti per 6 persone:

  • 1 cuore di sedano
  • 8 carote
  • 3 cespi di insalata belga
  • 2-3 finocchi
  • 1 cavolfiore
  • 100 g di caprino
  • 250 g di robiola cremosa
  • 150 g di gorgonzola dolce
  • 150 g di stracchino
  • erba cipollina
  • 40 g di gherigli di noce
  • 7-8 cucchiai di panna fresca
  • 4 cucchiai di salsa tahin
  • 2 limoni
  • 4 acciughe sott’olio
  • 4 cucchiai di aceto di mele
  • olio e.v.o.
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • pepe
  • 400 g di bresaola

Pulite l’insalata, dividete i cespi in 4 spicchi e metteteli in una ciotola con 1 litro di acqua acidulata con il succo di 1 limone; spellate le carote, lavatele e tagliatele a bastoncini; pulite il sedano, privatelo dei filamenti, lavatelo e tagliatelo a pezzi di 12-15 cm di lunghezza; mondate i finocchi, dividete ciascuno in 6-8 spicchi, lavateli e lessateli al dente; dividete il cavolfiore a cimette e lessatele.

Lavorate la gorgonzola con 100 g di robiola e 2-3 cucchiai di panna, le noci tritate e pepe; mettete il composto sulle coste di sedano più grandi e disponetele in un piatto, alternandole ai bastoncini di carota.

Lavorate la restante robiola con il caprino, lo stracchino, la panna rimasta, sale e poca erba cipollina tagliuzzata; spalmatela sulle fette di bresaola e arrotolatele a sigaretta.

Lavorate il tahin con 1 cucchiaio di succo del secondo limone, sale, 3 cucchiai di acqua e 4 cucchiai di olio e mettete in una ciotola; frullate le acciughe con l’aceto, l’aglio e 0,5 dl di olio, trasferite in una ciotola e servite con la salsa tahin e tutti gli altri ingredienti preparati.

Consiglio: man mano che pulite e tagliate le verdure per il pinzimonio, mettetele in una ciotola d’acqua fredda con una decina di cubetti di ghiaccio per un’ora (almeno), così, per effetto del freddo, non si ossidano e diventano più croccanti (se dopo la cena avanzano, sono buone anche il giorno dopo: salatele, irroratele con succo di limone e servitele con l’aperitivo).

Fonte: In Tavola, ottobre 2011

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *