Dieta: il bello della flessibilità!

Il numero delle persone che rinunciano alla carne è in crescita: secondo il Rapporto Italia 2013 dell’Eurispes, il 6% degli italiani segue una dieta vegetariana (4,9%) o vegana (1,1%).

flexitarianMa, se la prospettiva di dire addio per sempre alla bistecca vi terrorizza, esistono soluzioni e idee valide ma meno radicali, per ridurre l’apporto di carne, a tutto vantaggio della salute.

  • Seguire questa alimentazione, secondo la Blatner, dovrebbe portare a perdere fino a 14 chili in 6 o 12 mesi (e a risparmiare denaro, oltre che a contribuire a proteggere l’ambiente).

La carne dovrebbe assumere gradualmente il ruolo di un condimento o di un contorno e sempre meno il ‘centro’ del pasto.

E il resto degli alimenti deve essere ben bilanciato.

Fonte: Più Sani Più Belli, gennaio 2015

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *