Una mela al giorno leva il medico di torno (e molto altro)!

Una mela al giorno leva il medico di torno (e molto altro)!

Una nuova ricerca italiana riconferma, qualora ce ne sia ancora bisogno, che le mele fanno davvero bene alla linea e, soprattutto, alla salute.

E il classico detto, secondo il quale basta un solo frutto consumato ogni giorno per tenere alla larga i piccoli fastidi di salute, sembra oggi più che mai di estrema attualità.

Abbassi la glicemia con la Granny Smith
La mela verde (Granny Smith) è senza dubbio la più indicata per chi soffre di glicemia alta o è diabetico.

  • È anche vero, però, che il contenuto di zuccheri delle mele è di gran lunga ben tollerato da tutti, grazie al contenuto di fibre (circa il 2%) che tendono a stabilizzare la glicemia evitando picchi pericolosi.

Combatti il tumore con la Red Delicious
Uno studio americano rivela che la buccia delle mele Red Delicious sembra avere ottime proprietà antitumorali. Infatti i triterpenoidi, naturalmente presenti in questa parte del frutto, avrebbero il potere di diminuire il rischio di sviluppare alcuni tipi di tumore (fegato, colon e seno).

  • Studi precedenti avevano dimostrato che anche i flavonoidi erano in grado di esercitare una sorta di effetto scudo nei confronti dei tumori.

 

Risultato immagini per red delicious apple"
Fonte immagine: https://www.fourwindsgrowers.com/products/red-delicious-apple


PECTINA DETOX

Alcuni studi condotti da un gruppo di scienziati europei rivelano che questa fibra è in grado di depurare l’organismo anche dalle sostanze tossiche presenti nell’ambiente (come smog e polveri sottili). Perciò, suggeriscono di inserire le mele nella dieta, soprattutto se si vive in città o si è esposti a inquinanti.

 

Blocchi i gas anche a fine pasto
I dietologi consigliano la mela a chi è inappetente, ai bambini, agli sportivi e, soprattutto, ne permettono il consumo anche a fine pasto.

A differenza di molti altri frutti, infatti, la mela non fermenta una volta arrivata nell’intestino. Questo discorso, però è valido solo se il pasto non ha fornito molti carboidrati; altrimenti, anche la mela tende a fermentare se mangiata come ultima portata.

Aiuti l’intestino se la cuoci
Chi soffre della sindrome del colon irritabile può presentare due sintomi opposti: stitichezza o diarrea. Ci sono momenti in cui prevale l’una, altri in cui si manifesta l’altra. La mela, proprio per la sua ricchezza in polifenoli, rappresenta un vero e proprio toccasana per entrambi i problemi.

  • Risolve i disturbi legati alla diarrea grazie alla pectina, particolarmente attiva se la mela viene consumata cruda. Questa fibra, infatti, forma una pellicola che protegge le pareti dell’intestino.
  • Cotta, invece, è un ottimo lassativo naturale totalmente privo di controindicazioni e ben tollerato anche dagli individui più sensibili.

UNO SCRIGNO DI SALUTE
Una mela “vale” circa 80 calorie (un frutto medio pesa circa 200 grammi). Il contenuto di grassi e proteine è minimo e, nonostante il sapore dolce, gli zuccheri sono circa 10 grammi per etto. È buono anche il contenuto di vitamine del gruppo B, amiche dell’apparato digerente, della salute delle mucose e della bellezza di capelli e unghie.

 

Fonte: estratto dallo speciale di Viversani e Belli, “Tutto in 1 giorno”, estate 2019

Fonte immagine: https://www.metodogerson.org/blog/terapia/cosa-fare-quando-le-mele-granny-smith-sono-fuori-stagione

 

Be Sociable, Share!

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *