Mirtilli: portentosi per la vista, utilissimi per i vasi sanguigni…

Mirtilli: portentosi per la vista, utilissimi per i vasi sanguigni...
Fonte immagine: https://www.buonissimo.it/rubriche/13212_Mirtillo__proprieta_e_ricette

PIANTE SPONTANEE

Il loro nome deriva da mirto, pianta tipica della macchia mediterranea: in comune con la “cugina” marina, la versione montana ha la forma delle foglie, piccole e ovali. Il mirtillo nero cresce spontaneo dai 600 fino ai 3.000 metri, nei pascoli, nelle brughiere, nei sottoboschi. Con cespugli ramificati, alti da 20 a 50 centimetri, ha foglie di un bel colore tra il porpora e l’oro e, da luglio a settembre, ci regala frutti dai toni blu-violacei.

FRUTTI BENEFICI

I mirtilli sono davvero virtuosi: per esempio, sono tra i frutti più ricchi di antocianine. Queste sostanze sono preziose perché danno una mano all’intestino e hanno un’azione equilibratrice del microbiota intestinale. Inoltre, sono un efficace alleato contro i disturbi della degenerazione degli occhi, (si racconta che, durante la seconda guerra mondiale, i piloti della Raf facessero incetta di mirtilli per potenziare la vista).

Fanno anche bene alla circolazione: rinforzando la parete dei vasi sanguigni, sono molto utili in estate, quando il caldo appesantisce gambe e vene e i capillari rischiano di rompersi.

POVERI DI CALORIE

Secondo una ricerca americana pubblicata dall’Oklahoma State University, i mirtilli danno una mano a chi soffre di obesità: nei pazienti in grave sovrappeso che hanno bevuto ogni giorno per due mesi succo di mirtillo, si è potuto osservare un abbassamento della pressione sanguigna e una riduzione del colesterolo cattivo che, in caso di alimentazione sregolata, rischia di accumularsi sulle arterie.

Ricchi di fibre, e poveri di calorie (25 all’etto), i mirtilli, infine, sono perfetti per rimanere in forma, senza rinunciare alla buona tavola.

MERENDA O DESSERT

Perfetti come spuntino insieme con lo yogurt, sono ottimi anche con dolci, crepes e biscotti. Sceglieteli come fine pasto goloso e saporito e conditeli con succo di limone e un velo di zucchero. Non trascurate infine la versione “al naturale”: è davvero gustosa.

Le curiosità
In Svizzera negli scavi di una città del Neolitico, sono stati rinvenuti reperti tessili tinti malva-violetto con succo di mirtillo. La bacca colorava anche gli abiti dei Galli e dei Celti. In Irlanda e Scozia da sempre si celebra la domenica del mirtillo: uomini, donne e bambini percorrono boschi e campagne alla ricerca delle bacche che serviranno a preparare crostate, confetture e sciroppi.

Il mirtillo rosso (Vaccinium vitis-idaea) è un rampicante con rami contorti e grigiastri e foglie ovali coloratissime. I fiori sono bianchi o lilla, a forma di campanule. I frutti, che spuntano in agosto e settembre, sono piccole bacche rosso intenso e brillanti, dalla polpa acidula.


IL CONSIGLIO

  • MENO DELICATI DEI LAMPONI O DELLE MORE, I MIRTILLI SI CONSERVANO PER QUALCHE GIORNO IN FRIGORIFERO. SE NE AVETE COLTI UNA BUONA QUANTITÀ E NON VOLETE CONSUMARLI SUBITO, POTETE CONGELARLI. LAVATELI E ASCIUGATELI BENE, APPOGGIATELI SU UN FOGLIO DI CARTA DA FORNO, UN VASSOIO O UNA TEGLIA, E METTETELI NEI CONGELATORE. UNA VOLTA CONGELATI POTETE TRASFERIRLI IN UN SACCHETTO DI PLASTICA E RIPORLI NEL FREEZER.
Fonte: Sano & Leggero (Mela Rossa), agosto 2019

Mirtilli Rossi Bio
Frutti essiccati pronti per l’uso
€23,00
Acquistalo ora da questo link

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *