Uva, straordinaria amica della salute!

uva_1

Appartiene alla famiglia delle Vitaceae. È ricca di vitamine (A, B1, B2, C, PP) e sali minerali. L’uva, inoltre, rafforza le difese immunitarie ed è un buon ricostituente, combatte l’anemia, la stitichezza (in quanto blandamente lassativa) e aiuta a depurare il fegato dalle tossine (perché diuretica).

Il frutto contiene numerose sostanze salutari: glicidi (glucosio e fruttosio o levulosio) pectina, gallati, oli eterei aromatici; acidi organici come quello malico, succinico, salicilico e tartarico: fosforo, calcio, magnesio, rame, manganese, potassio, ferro, sodio.

Nella buccia:

  • flavonoidi, enocianine, tannini e cremortartaro: tali sostanze variano a seconda del colore dell’uva. Il resveratrolo, un fenolo contenuto anch’esso nella buccia ha un’azione antitumorale, anti-infiammatoria e fluidificante del sangue che limita l’insorgenza di placche trombotiche e difende da batteri e funghi.

Composizione:

  • carboidrati 95%, proteine 4%, grassi 1%, kcal 69.

È indicata nelle convalescenze, durante la gravidanza, nell’astenia, nell’artritismo. Può servire negli stati febbrili, nei soggetti sofferenti di nefrite, azotemia, edemi, nei disturbi dell’ipertensione, nelle dermatosi.

Risultati immagini per UVA

Principali proprietà:

  • energetica, rimineralizzante, disintossicante (favorisce il drenaggio organico).

Le varietà più note:

  • Italia, regina, regina dei vigneti, sultanina, pizzutello bianco. victoria, baresana, moscato, zibibbo, Matilde, il noha, cardinal.

La cura dell’uva. Nel periodo settembre-ottobre tre giorni di sola uva sono un ottimo metodo per depurarsi e disintossicarsi.

Per la cura dell’uva sono consigliabili: aleatico, barbera, cabernet sauvignon, cabernet cardinal, ciliegiolo, fragola nera (Isabella), lacrima di Morro d’Alba, merlot, Montepulciano. sangiovese, vernaccia nera.

 

Fonte: tratto dal libro di René Andreani “Perché ridurre i cibi cotti“, lo trovi su Amazon

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *