Confettura di radicchio rosso….

marmellate 5Ingredienti per 3-4 vasetti da 250 ml:

  • 1 kg di radicchio rosso di Chioggia (oppure di Treviso)
  • 1 arancia non trattata
  • zucchero
  • conservazione: 2-3 mesi

Togliete la parte terminale del cespo del radicchio, eliminate le foglie esterne più sciupate e, senza sfogliarlo, tagliatelo a listarelle; mettetelo in uno scolapasta e lavatelo a lungo sotto acqua fredda corrente, asciugatelo nell’apposita centrifuga per insalate e scottatelo in acqua bollente per 1 minuto.

Sgocciolatelo, lasciatelo raffreddare, strizzatelo per eliminare tutta l’acqua e pesatelo.

Pesate lo zucchero, fino ad arrivare ai 2/3 del peso del radicchio e raccogliete i due ingredienti in una casseruola.

Lavate accuratamente l’arancia, grattugiate la scorza e unitela a zucchero e radicchio, spremete il frutto, filtrate il succo e versatelo nella casseruola.

Portate a ebollizione e cuocete la confettura a fiamma bassa per circa 30 minuti (o fino a ottenere un composto morbido).

Versatelo in vasetti sterilizzati, chiudeteli ermeticamente, capovolgeteli e lasciateli raffreddare.

  • Servitela così: questa confettura sta bene semplicemente spalmata su pane tostato (meglio ai semi e di segale), ma si sposa a meraviglia anche con i formaggi. Per esempio: Gruyère, tome di alpeggio stagionate ed è particolarmente buona con lo Sbrinz o con ‘rosette’ dello svizzero Têtê de Moine.

Fonte: In Tavola, gennaio 2012

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *