Il pecorino che abbassa il colesterolo…

C’è un tipo di pecorino che non solo non alza i livelli di colesterolo ma riesce ad abbassarli.

  • «Abbiamo inserito dei semi di lino, ricchi di acido alfa-linoleico, nel mangime di alcune pecore e con il loro latte abbiamo ricavato un pecorino “speciale”», dice Marcello Mele, docente di scienza alimentari all’Università di Pisa e membro di Nutrafood.

«Quindi, abbiamo somministrato 90 g di pecorino al giorno a 45 pazienti affetti da ipercolesterolemia dell’Ospedale Brotzu di Cagliari. Ebbene: dopo 4 settimane di questa saporita terapia i livelli di colesterolo LDL (la frazione “cattiva) erano scesi del 10%».

In commercio esistono due superpecorini: quello toscano dop (denominazione di origine protetta), marchiato con un grande cuore, e quello sardo che, in un cuoricino più piccolo, riporta la scritta CLA.

Che significa: acido linoleico coniugato.

 

Tratto da un bellissimo articolo (molto più ampio) di Rossella Briganti su Starbene del 1/06/2015

Alimentazione Sana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *